Volo in mongolfiera in Cappadocia: la bellezza oltre il confine invisibile

Il volo in mongolfiera in Cappadocia io non lo volevo fare. Volare in un cesto appeso a un pallone in balia dei venti a centinaia di metri dal suolo? No, grazie.

Ero arrivata in Turchia una settimana prima e avevo trascorso i primi giorni a Istanbul. Erano passate tre settimane da quella sera a cena in cui, mentre mangiavamo spigole al forno, mio marito mi aveva detto che se ne andava di casa.

Era estate. Era il primo luglio quando lo ha detto, il due luglio quando lo ha fatto, il diciannove luglio quando io ho preso un biglietto aereo per la Turchia con partenza nove giorni dopo.

I numeri, io me li ricordo bene. Ricordo bene anche tutti i giorni in mezzo tra quella spigola al forno e il mio piede sul predellino del treno per Fiumicino Aeroporto. Ricordo le lunghissime camminate prima dell’alba per fregare l’insonnia. Ricordo gli scaffali vuoti dell’armadio che non riuscivo a riempire. Ricordo la nebbia costante tra i pensieri. Ricordo le conversazioni difficili per dirlo a parenti e amici. Ricordo di aver pianto. Molto. Ricordo mio padre che da lontano, al telefono, mi dice “La tua vita è sempre la tua vita.

La partenza, in quel momento, non era una fuga ma una ricerca. Dovevo trovare ciò che era rimasto di me dopo quattordici anni passati a fare la metà della mela. Dovevo scoprire come tornare a essere intera, da sola.

E così ho viaggiato attraverso la Turchia, da Istanbul a Dogubeyazit, alla ricerca di un po’ di silenzio e di quella mezza me persa tanto tempo prima.

La Cappadocia era esattamente a metà del mio itinerario. I miei compagni di viaggio avevano organizzato il volo in mongolfiera, io avevo dichiarato che non lo avrei fatto. Consideravo la prudenza una virtù, mi ero sempre tenuta alla larga da situazioni che presentavano un grado di rischio. Volare in mongolfiera era nella lista nera.

mongolfiera in cappadocia

Poi, il giorno in cui sono arrivata a Goreme, ho cambiato idea. Nella mia vita era appena cambiato tutto, dovevo cambiare anch’io. La persona giudiziosa e assennata in cui avevo cercato di annegare me stessa per tanti anni doveva morire. Quella era la mia occasione di ucciderla, potevo portarla in mongolfiera con me e buttarla giù senza neanche farle dire le ultime preghiere.

Così ho fatto. Alle 5 di mattina sono arrivata nel paesaggio felliniano e surreale della Valle di Ihlara disseminato di enormi palloni colorati parzialmente gonfi e piegati al suolo, illuminati dall’interno come giganti lanterne cinesi. Sono salita nel cesto insieme agli altri.

Man mano che i minuti passavano, i palloni si tendevano e intanto il buio era rischiarato dai primi bagliori dell’alba. Il rumore della fiamma era intenso e sferzante. A un certo punto il cesto si è staccato dal suolo inclinandosi appena.

In un momento ero in volo. Era un volo lento, al ritmo del sole che sorgeva. Mentre noi salivamo, la luce avanzava e svelava il paesaggio fiabesco della Valle Rosa con i suoi camini delle fate. Volavano anche tutte le altre mongolfiere, tante lanterne colorate fluttuavano sopra i picchi rocciosi, i canyon e le valli. Decine e decine di mongolfiere a perdita d’occhio.

volo in mongolfiera in cappadocia

Mi sembrava di fluttuare senza peso, affacciata su quella terra silenziosa che è un miracolo di geologia, un’opera d’arte minerale. Mi sono venute le lacrime agli occhi a guardare la splendida vastità della vita che avevo davanti, a sentire la vertigine della libertà, a scoprire quanta incredibile bellezza c’è appena un passo oltre il confine delle mie paure.

Sono tornata a terra sana e salva. Ma soprattutto, sono tornata tutta intera.

Informazioni pratiche sul volo in Mongolfiera in Cappadocia

  • I voli in mongolfiera sono operati da molte compagnie, tra le più famose ci sono la Kapadokya Balloons, la Royal Balloon e la Anatolian Balloons. È necessaria la prenotazione.
  • Il prezzo di un volo in mongolfiera in Cappadocia standard (circa 1 ora) è di €100-160 e solitamente include pick up e drop off in hotel, piccola colazione prima del volo, brindisi dopo il volo e certificato-ricordo
  • Il periodo migliore per i voli in mongolfiera in Cappadocia è da marzo a ottobre. I voli, comunque, vengono effettuati tutto l’anno
  • È consigliato abbigliamento comodo e a strati, con pantaloni lunghi, t-shirt, maglia a maniche lunghe e scarpe comode
  • La partenza è intorno alle 5 del mattino. Le condizioni delle primissime ore del giorno sono le più favorevoli per volare
  • I voli in mongolfiera in Cappadocia standard solitamente salgono a 500-600 metri
  • I bambini sopra i 7 anni possono volare accompagnati da un adulto

Commenti

commenti