Ponte alla Luna in Basilicata: una passeggiata tra cielo e terra

Sasso di Castalda è un piccolo borgo letteralmente incastonato tra le rocce di una rupe che sorge nel verde dell’Appennino Lucano. Il luogo è pittoresco e suggestivo, ma forse non ne avrei mai sentito parlare se il 6 aprile 2017 qui non fosse stato inaugurato il ponte tibetano più lungo d’Italia, il Ponte alla Luna, che strappa il primato a quello di San Marcello Pistoiese, in Toscana.

Il Ponte alla Luna è un ponte tibetano sospeso a 120 metri di altezza tra le due sponde del Fosso Arenazzo, che si apre ai piedi del borgo storico. Ciò che lo rende spettacolare è la campata di 300 metri che sovrasta il paesaggio morbido e verde delle montagne circostanti. Tra vedere le foto e i video pubblicati dopo l’inaugurazione e saltare in auto per fiondarmici non sono passate più di un paio di settimane.

ponte tibetano alla luna sasso di castalda

A guardarlo da sotto, il ponte è impressionante. Pensare di camminare a quell’altezza, con un vuoto di 120 metri sotto, procura un brivido potente. Per rompere il ghiaccio, però, il percorso prevede un primo ponte decisamente più basso – “solo” 70 metri – e più breve – 93 metri.

All’arrivo al punto di partenza, lo staff ci ha fornito tutto il necessario per percorrere i due ponti in totale sicurezza, imbraco e longes (kit ferrata) e ci ha spiegato come utilizzarlo. La regola è semplice ed è la stessa che vale per le Vie Ferrate: uno dei due moschettoni deve essere sempre agganciato al cavo vita. Questo vuol dire che ogni moschettone va sganciato e riagganciato prima di sganciare e riagganciare l’altro.

Abbiamo percorso il primo ponte, dal quale si ha una bella vista sul Ponte alla Luna, che è circa cinquanta metri più alto. Visto dal primo ponte, sembra davvero una fettuccia sottile sospesa nel vuoto, le persone che lo percorrono sembrano camminare su un filo teso in cielo.

Alla fine del primo ponte abbiamo percorso il sentiero lungo la costa del monte, da cui si guarda il borgo di fronte. Arrivati alla partenza del Ponte alla Luna, abbiamo avuto per intero la percezione della sua lunghezza e altezza. Il tempo stimato per percorrerlo è di circa mezz’ora, andando piano e godendosi il paesaggio. A un passo normale si fa tranquillamente in 15-20 minuti.

L’impressione che si ha dell’altezza nel percorrere il ponte non è quella che ci si aspetterebbe, almeno non lo è stata per me. I gradini sono abbastanza ravvicinati da non dare un vero senso di vuoto sotto di sé. Il ponte oscilla leggermente ma non tanto da dare le vertigini. L’attraversamento è una piacevole e lenta passeggiata, più meditativa che adrenalinica, alla portata di tutti.

All’arrivo c’è una bellissima terrazza panoramica con il pavimento trasparente che affaccia sul ponte. Ci siamo fermati lì per un po’ ad ammirare da un lato il ponte e dall’altro il borgo e a goderci la pace di quel mare verde che si stendeva sotto di noi.

Ponte alla Luna: orari e prezzi

Il Ponte alla Luna è aperto nei weekend e nei giorni festivi dalle 9 alle 17. Non serve la prenotazione a meno che non si vada con un gruppo di almeno 30 persone – l’accesso è in ordine di arrivo.

Il prezzo del biglietto è di €15 e include il noleggio dell’attrezzatura (imbracatura e longes). La biglietteria si trova un centinaio di metri più in basso della partenza del primo ponte tibetano, nel borgo di Sasso di Castalda. Al momento dell’acquisto del biglietto ti verrà chiesto di visionare prima i ponti per renderti conto se sono alla tua portata, perché in caso di ripensamenti il biglietto non è rimborsabile.

Una volta acquistato il biglietto, ci si mette in fila alla partenza del primo ponte. Nei giorni festivi, la coda può essere anche molto lunga e richiedere un’attesa di ore. Io ci sono stata di sabato e non ho dovuto aspettare più di pochi minuti.

Ponte alla Luna: cosa indossare

Non serve un abbigliamento tecnico per percorrere i ponti tibetani di Sasso di Castalda. Basta vestirsi in modo comodo e adatto alla stagione e indossare scarpe da ginnastica o da trekking. Durante l’estate è bene mettere la protezione solare e avere con sé un cappello. Per regolamento, è vietato utilizzare attrezzatura propria, imbracatura e longes vengono fornite in loco e devono essere indossate in presenza del personale che fa un piccolo briefing su come utilizzarle.

ponte tibetano basilicata

Ponte alla Luna: altre attività da fare in zona

Il percorso dei due ponti tibetani si completa in circa un’ora, in assenza di lunghe code. Questo lascia il tempo di fare altre attività in zona, come le due Vie Ferrate “Arenazzo” (livello: poco difficile) e “Belvedere” (livello: difficile) o i ponti sportivi (camminamento su singola fune) di Fosso Arenazzo.

Per le Vie Ferrate non possono essere utilizzate le attrezzature noleggiate per i ponti tibetani, si deve avere attrezzatura propria o noleggiare il kit ferrata al costo di €15 a Sasso di Castalda.

Se si ha a disposizione un giorno in più, nella zona si possono fare escursioni di trekking o in mountainbike. A piedi, si può scegliere di seguire il Percorso Geologico con guida al costo di €10 o €15 a seconda dell’itinerario che si sceglie (il pdf con descrizione dei percorsi e prezzi è scaricabile qui). In alternativa, si può percorrere tutto o parte del Sentiero Frassati, di 22 chilometri.

In mountainbike si può percorrere l’Anello della Madonna del Sasso, un percorso di 32 chilometri su single track, sterrato, fango, foglie e anche asfalto.

Ponte alla Luna: come arrivare a Sasso di Castalda

Per arrivare a Sasso di Castalda, l’auto è senza dubbio il mezzo più comodo. Chi arriva da Nord percorrendo l’autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria deve uscire ad Atena Lucana e proseguire in direzione di Taranto fino allo svincolo per Sasso di Castalda.

Chi arriva da Sud, deve prendere l’uscita Tito lungo il raccordo autostradale Potenza-Sicignano e poi proseguire lungo la SS 95 Tito-Brienza direzione Brienza fino allo svincolo per Sasso di Castalda.

Non si raggiunge la partenza del Ponte alla Luna in auto. L’auto va lasciata al parcheggio all’ingresso del paese di Sasso di Castalda, il ponte da lì si raggiunge in pochi minuti di cammino attraverso il borgo.

Per tutte le informazioni si può consultare il sito ufficiale del Ponte Tibetano Sasso di Castalda.

Buon divertimento!

Commenti

commenti